Marketing 

Concetto di strategia, schema base per l’analisi strategica

Il concetto di strategia trova fondamenti nelle arti militari e viene applicata dall’impresa poiché questa si muove in
contesti dove gli attori sono numerosi e quindi deve riuscire a comporre gli interessi di tutti i
soggetti e creare traiettorie di successo; quindi la strategia è delineare questa traiettoria fissando
dei punti dai quali l’impresa deve passare per fissare i propri obiettivi.

Per raggiungere l’obiettivo l’impresa effettua scelte strategiche riguardanti il breve ed il lungo periodo. Sono le decisioni di base dell’impresa.

Le strategie possono essere:
1) DI BUSINESS: L’impresa che ha già scelto il settore in cui operare deve cercare di crearsi il suo
vantaggio competitivo: come ottenere profitti da quel settore superiori al livello medio
2) DI CORPORATE: definisce il campo d’azione dell’impresa, i mercati nei quali competere,
scegliere un settore dove le condizioni gli permettono di ottenere una remunerazione superiore
alla media.

Strategia

Importante poi è il concetto di integrazione verticale: integrare delle attività a monte o a valle
nella filiera produttiva: insieme di passaggi che porta un determinato prodotto al consumatore.
L’impresa può entrare o a monte ossia nella fase precedente alla propria o a valle ossia nella fase
successiva.

Di diversificazione: iniziare a produrre beni e servizi con un alta tecnologia a monte o a
valle nella filiera. Nell’effettuare la strategia l’impresa deve guardare sia al suo interno che al suo
esterno perciò si deve porre obiettivi semplici, coerenti e di lungo termine, deve avere una
profonda comprensione dell ambiente competitivo e deve effettuare una valutazione obiettiva
delle risorse.

Di concorrenti: soggetti che vogliono soddisfare lo stesso bisogno dell’impresa
perciò sfidano quest’ultima alla conquista del mercato.

Di clienti: soggetti valle della filiera
produttiva.

E di fornitori: soggetti che vendono all’impresa le materie prime di cui ha bisogno.
Per quanto riguarda il concetto di valore negli studi di strategia questo può essere creato attraverso la produzione o lo scambio.

La produzione crea valore attraverso la trasformazione fisica di prodotti di basso valore in prodotti con un valore superiore per il consumatore.

Lo scambio implica il trasferimento di prodotti di certi individui o luoghi ad altri dove il loro valore è ritenuto superiore.

Quindi l’essenza del commercio è la creazione di valore attraverso un arbitraggio nel tempo e nello spazio.

La differenza tra valore della produzione e costo dei materiali è il valore aggiunto o dell’impresa: somma di tutti i redditi pagati ai fornitori
dei fattori di produzione

Related posts

Leave a Comment